fbpx

Blog

6 Dicembre, 2019

Bonus Facciate 2020

bonus facciate 2020

bonus facciate 2020

Con il Bonus Facciate 2020 la nuova manovra economica di Governo offrirà l’opportunità di beneficiare di una detrazione del 90% sulle spese che si sosterranno nel prossimo anno per restaurare la facciata di un edificio.

Il bonus facciate interesserà lavori di manutenzione straordinaria e lavori di manutenzione ordinaria dell’esterno di un edificio. Ne potranno beneficiare sia titolari dei diritti reali sull’immobile ma anche l’inquilino o il comodatario.


Bonus facciate: in pratica cosa è?

Se si stava aspettando l’occasione buona per restaurare l’esterno di un edificio, questo può essere il momento propizio. In quanto si avrà la possibilità di recuperare quasi tutto quello che si spende.

Il bonus facciate 2020 è infatti un provvedimento inserito dal Governo nella prossima manovra economica per portare al 90% la detrazione fiscale sulle spese che si dovranno sostenere nel 2020 per il restauro delle facciate degli edifici

Rientrano nell’agevolazione, come indicato dal testo «i lavori di manutenzione ordinaria» e pertanto anche una semplice tinteggiatura della facciata sarà compresa nel bonus facciate. Ovviamente anche le spese relative alle figure professionali come architetti, o geometra, ecc. saranno anch’esse previste dal bonus facciate.

Un dettaglio importante è che il bonus facciate non pone un limite massimo di spesa. La detrazione fiscale del 90% deve essere ancora definitivamente approvata dal Parlamento che, per legge, deve dare il via libera alla manovra entro il 31 dicembre 2019.


Bonus facciate: chi ne usufruisce?

Il bonus facciate 2020 beneficerà dello stesso regime applicato per le detrazioni fiscali relative alle ristrutturazioni edilizie già in atto.

Che cosa significa questo? Che avranno diritto al bonus facciate sia i proprietari e/o i titolari dei diritti reali sull’immobile che l’inquilino ed il comodatario.

Nello specifico potranno fare richiesta della detrazione del 90% per il rifacimento delle facciate:

  • il proprietario dell’edificio;
  • il titolare di un diritto reale di godimento;
  • l’inquilino;
  • il comodatario;
  • i soci di cooperative;
  • i soci delle società semplici.

Inoltre, avranno diritto al bonus facciate, purché le spese siano documentate da fatture e bonifici relativi:

  • il familiare convivente del proprietario;
  • il componente dell’unione civile;
  • il coniuge separato assegnatario dell’immobile intestato all’altro coniuge;

Non avranno diritto al bonus facciate 2020 coloro che hanno un reddito inferiore agli 8.000 euro, poiché sono già in regime no tax.


Bonus facciate: quali lavori rientrano?

Il bonus facciate 2020 riguarderà sia i lavori di manutenzione straordinaria che quelli di manutenzione ordinaria dell’esterno di un edificio. Questo significa che è possibile usufruire dell’agevolazione quando vengono effettuati dei lavori di:

  • tinteggiatura di pareti, infissi esterni, sotto balconi, etc;
  • riparazione e/o sostituzione di finiture;
  • rifacimento di intonaci;
  • sostituzione di pavimenti, serramenti o infissi;
  • impermeabilizzazioni di tetti o terrazzi.

Bonus facciate: per quali spese?

Con il bonus facciate 2020 il Governo ha disposto la detrazione fiscale del 90% «sulle spese documentate sostenute nel 2020» per gli interventi sull’esterno degli edifici.

Pertanto solo le spese che si verranno a sostenere nell’anno 2020 avranno diritto alla detrazione del 90%. Quindi il bonus è attivo per gli interventi in corso d’opera con pagamenti nel prossimo anno solare.

Nel caso in cui si ha avviato un intervento sulla facciata nel 2019 e si ha già corrisposto un acconto all’impresa entro il 31 dicembre 2019, si avrà diritto alla detrazione del 50% nell’ambito dei benefici per i lavori di ristrutturazione edilizia. Ma sul saldo ancora da versare nel 2020 ci sarà la detrazione del 90% nell’ambito del bonus facciate 2020.

Va ricordato che per l’anno 2019 esistono limiti in più per recuperare parte dei soldi spesi nei lavori di rifacimento delle facciate. Spetta una detrazione del 50% con un tetto di spesa di 96mila euro.

Con l’arrivo del bonus facciate 2020, invece, non ci sono questi vincoli: la detrazione del 90% spetta a chi utilizza qualsiasi tipo di materiale o di colore anche in condominio e non esiste un tetto di spesa.


Bonus facciate: e per i condomini?

Ora è il momento giusto per gli Amministratori di condominio che hanno la necessità di effettuare un intervento di recupero o di restauro della facciata, informare i condòmini sulla possibilità di usufruire del bonus facciate 2020. Ovviamente, più alta sarà la spesa da sostenere e maggiore sarà la detrazione di cui beneficiare sulle imposte dell’anno successivo. A questo proposito, gli Amministratori “dovrebbero” comunicare ai proprietari delle singole unità abitative di questa opportunità magari prospettando loro una stima del costo dei lavori e della relativa agevolazione in modo da avere l’assoluta consapevolezza circa la convenienza dell’intervento.


Bonus facciate: e per le villette, invece?

Il bonus facciate 2020 garantisce una detrazione fiscale del 90% sui lavori di rifacimento o di restauro dell’esterno degli edifici anche delle singole unità abitative, come una villetta unifamiliare o bifamiliare.


Per approfondimenti maggiori sull’argomento potete contattare il nostro ufficio tecnico

Edilizia , , , , , , , , , , ,
About Finchamp Costruzioni Srl
La Finchamp Costruzioni S.r.l. è una società italiana leader nel settore edile, sia pubblico che privato. Da 25 anni si occupa di ristrutturazioni appartamenti, uffici, recupero fabbricati, nuove costruzioni, lavori condominiali.